Servizi

Trucco permanente

Il trucco permanente, conosciuto anche come micropigmentazione, non è altro che un tatuaggio realizzato a livello del derma superficiale utilizzando specifiche tecniche, colori ed attrezzature studiate per il trattamento sul viso.
La colorazione varia in base al colorito della pelle e ad una serie di fattori che andranno studiati di volta in volta per definire peculiarmente il trattamento ma, a differenza di un comune tatuaggio sul corpo, la micropigmentazione è più soft e meno dolorosa. I pigmenti sono inoltre bioassorbibili, certificati atossici e ipoallergenici per garantire a chiunque di sottoporsi ad una seduta di trucco permanente.

La professionalità acquisita sul campo ci obbliga a rispettare un protocollo igienico-sanitario che esclude conseguenze negative e a lavorare in ambienti sterilizzati e a misura dei nostri clienti. Le attrezzature sono inoltre monouso. Trattandosi di una tecnica che utilizza pigmenti e aghi è sempre buona norma chiedere un consulto medico prima di scegliere la micropigmentazione, al fine di scongiurare problemi di salute o reazioni allergiche.

Eseguito il trattamento sarà necessario adottare alcuni accorgimenti, come sottrarsi alle esposizioni solari o a lampade abbronzanti ed evitare luoghi umidi come saune e piscine. Per una decina di giorni la zona trattata andrà tenuta pulita, asciutta e priva di trucco tamponando il viso anziché frizionarlo. L’utilizzo di una crema idraterà la parte tatuata proteggendola dagli agenti atmosferici.
Il trattamento ha necessità di essere ritoccato almeno una volta all’anno, per ridonare il colorito iniziale e ridefinire i contorni. Trattandosi di una tecnica soft per il trucco, sarà possibile in futuro intervenire sul disegno ridefinendolo in base ai cambiamenti del viso.

Contorno labbra

La micropigmentazione per le labbra ha la finalità di migliorare l’aspetto estetico di una parte del viso fondamentale per creare proporzione e regolarità. Il trattamento ha molteplici aspetti che abbracciano la ridefinizione del contorno fino al miglioramento del colore adottato nel riempimento. Al contorno delle labbra si sottopongono spesso soggetti che presentano una bocca molto piccola o sottile, oppure coloro che, con l’avanzare del tempo, hanno assistito ad una modifica sostanziale del profilo. Non sono rari i casi in cui qualcuno si sottopone al trattamento per nascondere alcuni difetti dovuti ad interventi chirurgici o ad incidenti che hanno deturpato le labbra, e il risultato potrà ridonare quella fiducia persa.

Il contorno delle labbra rientra fra i trattamenti eseguiti con la micropigmentazione. In altri termini l’operazione consisterà nel tatuare parte della bocca scegliendo la tecnica che più si conforma alle necessità del cliente. Il pigmento sarà scelto sulla base di alcuni fattori, fra cui potranno rientrare anche l’esigenza estetica, tenendo in particolare considerazione la prospettiva di un lavoro che preservi la naturalezza del colore delle labbra.
Trattandosi di una tecnica soft, anche in questo caso si utilizzeranno pigmenti il più possibile leggeri, mentre le sedute per perfezionare il lavoro non supereranno i due appuntamenti. Nel corso degli anni basterà qualche seduta per ritoccare il colore e ridefinire il contorno ma sarà importante adottare alcuni accorgimenti per evitare rossori. Nei successivi dieci giorni dalla seduta bisognerà evitare esposizioni al sole e alle lampade abbronzanti, utilizzando un’apposita crema per mantenere idratata ed asciutta la pelle.
Il contorno labbra si esegue anche per riempire la parte carnosa oltre che rimodellare i bordi, ed è consigliato per donne di qualsiasi età.

Eye liner

L’eyeliner permanente è un trattamento di micropigmentazione adottato principalmente per rinfoltire lo sguardo e creare un occhio profondo ed espressivo. Mediante l’utilizzo di una leggera linea tatuata al contorno delle palpebre, sarà possibile ottenere un effetto semipermanente.
Il trattamento viene richiesto principalmente per modificare lo sguardo e correggere le imperfezioni dovute ad occhi leggermente diseguali (come l’uno un pò più grande dell’altro) o per chi possiede un taglio che conferisce un aspetto triste o assonnato. Molte clienti chiedono l’eyeliner permanente per una questione di praticità: l’avere gli occhi leggermente truccati consente di risparmiare tempo durante il maquillage prima di andare al lavoro.

Inizialmente l’eyeliner permanente era una tecnica ad appannaggio esclusivo del chirurgo che, a seguito di un intervento o di inestetismi che coinvolgevano una o entrambe le palpebre, eseguiva una correzione prevalentemente infracigliare per modificare l’aspetto esterno degli occhi. Non era raro ricorrere al trattamento estetico soprattutto in caso di alopecia, per rinfoltire lo sguardo e ritrovare proporzione nell’ovale. Attualmente, grazie ad una diffusione di corsi e ad una sempre maggiore specializzazione da parte dei professionisti, la tecnica viene eseguita presso laboratori estetici che definiranno l’intervento in base alla necessità del cliente. Sarà fondamentale tenere in considerazione il taglio degli occhi o la presenza o meno di difetti fisici che incidono sulle palpebre per eseguire un lavoro perfetto e pressoché invisibile. E’ possibile optare per un eyeliner permanente sia su una sola palpebra (quella superiore o quella inferiore di entrambi gli occhi), sia per l’intero contorno degli occhi.

Sopracciglia

Il trucco micropigmentale è conosciuto principalmente per la possibilità di ritoccare le sopracciglia definendone i contorni o infoltendo il pelo. Sono sempre in numero crescente coloro i quali si sottopongono ad un trucco permanente che coinvolge tale parte del corpo, inglobando nel novero sia soggetti di sesso femminile che quelli di sesso maschile. La necessità di donare armonia ad entrambe le sopracciglia è sempre più frequente, ma non manca chi si sottopone al trattamento principalmente per seguire un disegno o una geometria che, per questioni fisiche, le sopracciglia non lasciano definire. Oltre che per ragioni estetiche o per semplice moda, la micropigmentazione viene anche impiegata per correggere alcuni difetti legati all’infoltimeno delle sopracciglia. Basti pensare ai casi di alopecia o all’avanzare del tempo che, oltre ad imbiancare il pelo potrebbe anche ridurne la quantità.
Per l’esecuzione del trattamento si inizia con l’abbozzare un disegno preparatorio utilizzando delle matite da trucco al fine di creare una forma che meglio si adatta al tipo di viso. In tal modo sarà possibile scegliere fra più forme o crearne una ad hoc specificamente delineata per donare armonia e uno sguardo luminoso o più aperto. Successivamente sarà importante scegliere il colore da utilizzare optando per una moltitudine di tonalità e sfumature. Solo a questo punto si potrà procedere con l’esecuzione del tatuaggio, che avverrà minuziosamente cercando di tratteggiare linee sottili che possano sostituire i peli che compongono le sopracciglia. L’operazione non è di per se dolorosa, e la seduta non supererà le due ore circa.

Chiama
Mappa